RIPARTIAMO INSIEME, MA IN SICUREZZA!

Maggio 6, 2021 12:00 pm

La fase emergenziale che purtroppo ci vede ancora tutti coinvolti non ha risparmiato nessuno, in modo particolare uno dei settori che ha avuto una vera e propria battuta d’arresto è stato quello relativo alle strutture ricettive.

Fiduciosi tutti di una rapida ripartenza, di seguito riportiamo alcune FAQ che abbiamo realizzato per agevolare la procedura!

  • È obbligatorio monitorare la temperatura corporea all’ingresso della struttura per tutti gli ospiti che vi accedono?

No, è a discrezione del Direttore della struttura ricettiva stabilire se monitorare o meno la temperatura corporea degli ospiti all’ingresso, mentre è obbligatorio il monitoraggio della temperatura stessa per tutto il personale prima di iniziare il turno lavorativo ed accedere al luogo di lavoro.

Nel caso venisse rilevata una temperatura corporea maggiore di 37, 5°C dovrà esserne negato l’accesso.

  • Per quanto tempo è obbligatorio mantenere il registro degli ospiti che hanno soggiornato all’interno della struttura?

Le ultime Linee Guida disponibili inerenti la riapertura delle attività economiche, produttive e sociali indicano un periodo di 14 giorni, ma si consiglia di fare riferimento alle Ordinanze del Presidente della Regione di appartenenza, poiché a seconda della Regione varia il periodo entro il quale conservare i nominativi stessi. 

Ad esempio, la Regione Lazio riporta l’obbligo di mantenere l’elenco dei soggetti alloggiati per un periodo di 30 giorni.

  • È obbligatorio predisporre due percorsi differenziati di ingresso/uscita dalla struttura?

È fortemente raccomandato, laddove possibile, differenziare i percorsi sia all’interno delle strutture, sia in modo particolare nelle zone di ingresso e uscita, mediante segnaletica verticale (paline, cartelli) ed orizzontale (adesivi, nastri da attaccare sul pavimento).

  • Nelle aree comuni all’aperto, laddove presenti, è obbligatorio indossare la mascherina?

La mascherina deve essere obbligatoriamente indossata da tutti (clienti e personale) in maniera corretta sia nelle aree esterne, sia in quelle interne. 

  • È obbligatorio dotare le postazioni della reception di barriere fisiche in plexiglass?

È fortemente raccomandato collocare barriere fisiche o schermi protettivi presso le postazioni della reception al fine di prevenire eventuale passaggio di droplets.

  • È obbligatorio per gli addetti alla reception indossare comunque la mascherina, anche se presenti barriere fisiche (es. schermi protettivi o in plexiglass)?

Sì, le barriere fisiche sono semplicemente una protezione in più, ma la mascherina resta comunque obbligatorio indossarla da parte del personale.

  • Cosa fare nel caso in cui una persona all’interno della struttura manifesti sintomi riconducibili al Covid-19?

In caso di presenza di un caso sintomatico tra gli ospiti, questo verrà invitato a rimanere nella propria stanza e verrà contattata l’ASL di riferimento. È necessario quindi che in reception siano presenti i numeri di telefono di emergenza per un contatto immediato in caso vi sia un ospite positivo.  

Inoltre, è necessario redigere specifiche procedure per la gestione di un caso in azienda coinvolgendo il Medico Competente aziendale.

  • In quali luoghi all’interno della struttura è previsto collocare prodotti di igienizzazione per le mani? È necessario rifornire le stanze di prodotti per l’igienizzazione delle mani?

Non è necessario prevedere prodotti per l’igienizzazione delle mani all’interno di ciascuna camera, ma è necessario renderli disponibili nelle aree strategiche e di rischio assembramento (es. ingresso, reception, servizi igienici, aree relax, ecc.) promuovendone l’utilizzo frequente da parte dei clienti e del personale.

  • È possibile usufruire dell’ascensore? 

È possibile usufruire dell’ascensore, disciplinandone l’utilizzo e consentendo l’uso ad una persona alla volta, prevedendo eventuali deroghe in caso di componenti dello stesso nucleo familiare, conviventi e persone che occupano la stessa camera o lo stesso ambiente per il pernottamento.

  • Ogni quanto è necessario effettuare interventi di pulizia dei filtri degli impianti di condizionamento?

L’impianto di condizionamento deve essere tenuto spento, se possibile, altrimenti sottoposto a periodica pulizia settimanale.

In caso di spazi o stanze che non siano provviste di areazione naturale, attivare l’impianto di immissione-estrazione almeno un’ora prima del soggiorno di persone e lasciarlo acceso fino ad un’ora dopo l’abbandono dei locali. 

Rivolgiti a Chemichal srl, esperta da anni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in grado di offrirti una consulenza specializzata ed esaustiva. 

Tag: , , , , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da commerciale

Inserisci commento