Covid-19 e Green Pass: le modifiche introdotte dalla legge n. 165 del 19 novembre 2021

Novembre 25, 2021 10:25 am

In occasione della conversione in Legge del Decreto Legge 21 settembre 2021 n. 127 sono state introdotte alcune novità rispetto al controllo della certificazione verde in ambito lavorativo.

La principale novità è che:

i lavoratori possono richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde COVID-19. I lavoratori che consegnano la predetta certificazione, per tutta la durata della relativa validità, sono esonerati dai controlli da parte dei rispettivi datori di lavoro”.

Basterà quindi che il Datore di Lavoro acquisisca tali richieste, sempre salvaguardando la privacy dei singoli lavoratori, per non procedere ai controlli periodici per tutto il periodo “coperto” dal Green Pass.

Ulteriori novità

L’obbligo del possesso di certificazione verde valida è richiesto anche nel caso della partecipazione a corsi di formazione in qualità di discenti, inoltre l’obbligo di verifica nel caso di lavoratori in somministrazione è in carico all’utilizzatore, mentre il somministratore ha il compito di informarli adeguatamente su chi li deve controllare.

Altra novità importante è il caso dei lavoratori cui scade la validità del Green Pass durante l’orario lavorativo: in tal caso non si applicano le sanzioni previste ed è consentito al lavoratore la permanenza nel luogo di lavoro fino alla fine del proprio turno.

Contattateci all’indirizzo chemichalsrl@gmail.com per ulteriori specifiche e delucidazioni.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da commerciale

Inserisci commento