Le nuove linee guida COVID-19 nei cantieri

Giugno 14, 2022 9:36 am

La diffusione del contagio del COVID-19 ha subito negli ultimi mesi un rallentamento importante ma, come ampiamente previsto, non si è arrestata. Nell’ultimo mese però, da un lato per la voglia di tornare alla “normalità” pre-COVID-19 e dall’altra per la necessità di stimolare la ripresa sociale ed economica, sono state allentate molte delle restrizioni che per oltre due anni ci hanno accompagnato.

Molto recente è la conferma della validità concettuale e pratica del “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro” con tutte le sue “difficili” interpretazioni rispetto, ad esempio, all’obbligo di utilizzo delle mascherine da parte dei lavoratori.

Il 6 maggio 2022 il processo di revisione delle linee guida per la prevenzione della diffusione del COVID-19 è proseguito con l’ordinanza del Ministero della Salute di concerto con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali riguardante i cantieri e la cui applicazione è prevista fino al 31 dicembre 2022 (fatte salve
successive specifiche disposizioni di legge).

Il protocollo condiviso sulle linee guida per la prevenzione della diffusione del COVID-19 nei cantieri contiene le misure di precauzione previste per questo tipo di lavoro da integrare nei Documenti di Valutazione dei Rischi aziendali e nel Piano di Sicurezza e Coordinamento del cantiere previsto dal D. Lgs. 81/08.

Il documento si articola nei seguenti punti principali:

Raccomandazioni generali: utilizzo delle modalità di lavoro agile per tutte quelle mansioni di supporto al cantiere che possono essere così svolte; l’adozione di protocolli di sicurezza anti – contagio.

Informazione sugli obblighi nei cantieri: il Datore di Lavoro informa tutti i lavoratori sulle disposizioni relative agli obblighi previsti per l’accesso al cantiere (ad esempio sull’utilizzo dei DPI e sull’adozione di comportamenti igienico-sanitari corretti); il lavoratore ha l’obbligo di informare il Datore di Lavoro della eventuale comparsa di sintomi influenzali o simil influenzali. L’impresa affidataria ha anche il compito di definire le modalità di informazione per gli altri soggetti che accedono al cantiere quali tecnici, subappaltatori ecc.

Dispositivi di protezione individuale nei cantieri: l’uso delle mascherine è necessario secondo quanto previsto dalla disciplina vigente.

Modalità di accesso dei fornitori esterni: il trasportatore che accede al cantiere, durante le operazioni di carico e scarico, ha l’obbligo di indossare la mascherina laddove, per caratteristiche dei luoghi o varie circostanze si possano avere contatti stretti per più di 15 minuti con i lavoratori del cantiere.

Pulizia e igiene nei cantieri: il Datore di Lavoro assicura la pulizia giornaliera degli spogliatoi e degli spazi comuni, contingentando l’accesso a tali luoghi; tale pulizia riguarda anche i mezzi d’opera e le relative cabine. In presenza di un caso di COVID-19 si deve procedere anche alla sanificazione dei locali, alloggiamenti e mezzi da lui utilizzati. Viene ribadita la necessità del frequente lavaggio delle mani con acqua e sapone o con la soluzione idroalcolica.

Gestione degli spazi comuni: devono essere evitati assembramenti e deve essere assicurato una adeguata ventilazione dei locali.

Gestione di una persona sintomatica in cantiere: il lavoratore che presenta una temperatura superiore a 37,5°C e sintomi di infezione respiratoria (es. tosse) deve informare tempestivamente il Datore di Lavoro o il Coordinatore della Sicurezza in fase di esecuzione che procederà al suo isolamento immediato di concerto con l’Autorità Sanitaria.

Sorveglianza sanitaria, ruolo del Medico Competente e dell’RLS: l’integrazione delle misure di prevenzione dal contagio da COVID-19 sono valutate dal Medico Competente e dal Datore di Lavoro di concerto con il RLS/RLST e nel caso con il Direttore di Cantiere e il Coordinatore per l’esecuzione dei lavori. Il Medico Competente ha l’obbligo di segnalare al Datore di Lavoro, nel rispetto della privacy, la presenza di eventuali situazioni di fragilità con le relative misure di tutela del lavoratore.

Chemichal srl è a vostra disposizione per effettuare una valutazione del rischio COVID-19 nei cantieri. Chiamate per una consulenza preliminare gratuita al 0694010331 oppure scrivete all’indirizzo info@chemichal.it.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da commerciale

Inserisci commento